Summary

Gli Straddle carrier, gru su ruote appositamente progettate per la movimentazione dei container, operano in ambienti portuali altamente aggressivi, richiedendo una frequente manutenzione preventiva. Per misurare l’usura dei componenti ad alto rischio di guasti prematuri, vengono utilizzati robusti sensori induttivi con uscita analogica. Il monitoraggio delle condizioni e del tasso di usura di ogni componente permette di eseguire la manutenzione predittiva solo quando necessario, massimizzando l’utilizzo del mezzo e riducendo i costi di manutenzione.

art_109_rugged-inductive-with-analog-output-measures-plain-bearingsart_109_rugged-inductive-with-analog-output-measures-plain-bearings_detail

Vantaggi per il cliente

  • Massimo utilizzo del mezzo con minori vincoli sulle operazioni
  • Indicazione in tempo reale delle condizioni del cuscinetto e del tasso di usura
  • Costi di manutenzione ridotti con una minima incidenza di guasti
  • Funzionamento affidabile in un ambiente altamente critico e difficile

Vantaggi specifici del prodotto

  • Dispositivo analogico con campo di rilevamento esteso a 40 mm
  • Ingombro ridotto (meno di 50 mm di lunghezza)
  • Eccezionale accuratezza e risoluzione in micron

Applicazione del cliente

Una flotta di Straddle carrier opera in un porto commerciale tedesco ventiquattro ore su ventiquattro e in un ambiente altamente aggressivo. Gli interventi di manutenzione sono frequenti, e i tradizionali programmi a intervalli non sono sempre ottimali. L'intervento basato sulle condizioni riduce al minimo il rischio di guasti, pur imponendo un minor numero di vincoli sul funzionamento quotidiano; inoltre, permette di incorrere in costi aggiuntivi solo quando necessario.Quando un carrier si sposta su un container, un bilancino centrale si abbassa fissandosi sui quattro blocchi d'angolo del container. I cuscinetti a strisciamento in plastica sulle gambe del carrier guidano il container quando viene sollevato, quindi vengono notevolmente contaminati da sporco e altri residui. Dovendo lavorare con qualsiasi condizione meteorologica, i cuscinetti si usurano rapidamente.Un sistema di monitoraggio delle condizioni deve misurare lo spessore del cuscinetto, ripetutamente e accuratamente, in tempo reale e con risoluzione in micron. I sensori devono funzionare in modo affidabile anche in un ambiente difficile, con un grado di protezione minimo IP67. La lunghezza del sensore non deve superare i 70 mm ed è obbligatorio un campo minimo di rilevamento di 30 mm. 

Soluzione del cliente

I sensori induttivi Contrinex della serie a Uscita Analogica con tecnologia Extra Distance sono ideali per questa complessa applicazione. Questi dispositivi con corpo in metallo di diametro M30 hanno grado di protezione IP67 e forniscono tensione analogica (da 0 a 10 volt) o corrente (da 4 a 20 mA). I sensori sono lunghi meno di 50 mm e hanno un campo di rilevamento di 40 mm, superiore rispetto ai valori standard.Un piastra di montaggio in acciaio dolce, fissata immediatamente dietro al cuscinetto in plastica, alloggia ogni sensore in modo che la superficie attiva sia a contatto con la superficie posteriore del cuscinetto. Quando un container passa sopra alla superficie anteriore del cuscinetto, il sensore misura la distanza dalla parete del container metallico, e quindi lo spessore del cuscinetto. I dati vengono raccolti in tempo reale con eccezionale precisione e risoluzione in micron, quindi vengono trasmessi ai computer di bordo montati su ciascun carrier; il collegamento avviene tramite un cavo flessibile con connettore M12 facilmente rimovibile. A intervalli, i carrier trasmettono i dati in modalità wireless a un processore centrale per l'analisi dettagliata.Il risultato fornisce una chiara indicazione delle condizioni e del tasso di usura di ogni cuscinetto, individuando i carrier che richiedono manutenzione. Di conseguenza, l'operatore portuale dispone dei mezzi per sviluppare un vero e proprio vantaggio commerciale, eliminando i compromessi dei processi operativi quotidiani.